Serum 7 Lift Boots Laboratories – Crème de Nuit Jeunesse

20180110_160418

Crème de Nuit Jeunesse  Serum 7 Lift è una crema da viso notte prodotta da Boots Laboratories acquistata da me in farmacia in combo con la rispettiva crema da giorno.  La linea SERUM 7 LIFT è stata sviluppata per aiutare a migliorare visibilmente i segni del tempo sul viso, per una pelle dall’aspetto visibilmente più giovane in soli 28 giorni. L’acquisto in questo caso è scattato per pura curiosità…. ero alla ricerca di un prodotto che potesse in qualche modo migliorare i segni d’espressione che, aimè, alla soglia dei 28 anni hanno fatto capolino sul mio viso, mi sono imbattuta in lei, per altro scontatissima, e allora mi sono detta perchè no ….

Per quella irrefrenabile curiosità mi sono messa subito ad utilizzarla, naturalmente in combo con sua sorella: la crema da giorno sulla quale stendo però un velo pietoso. Sin dalle primissime applicazioni è stata in grado di stupirmi non tanto come crema antirughe in se ma per la sua forte e spiccata azione idratante. Dovete sapere che non esiste pelle più secca della mia, soprattutto in alcuni periodi dell’anno, ma con una applicazione costante di questo prodotto la situazione è andata a migliore con il tempo.  Ho sospeso il suo utilizzo durante il periodo estivo perchè davvero troppo ricca per essere tollerata dalla mia pelle durante le afose nottate estive e poi è stata accantonata con l’arrivo della mia crema della vita, per altro ad INCI più naturale ( ancora una volta vi cito lei  Crema Viso Alla Bava Di Lumaca: L’IKE COSMETICI  ).

E ad oggi, a distanza di pochissime applicazioni dal terminarla, ( giusto tre o quattro ) entrando di diritto nel progetto smaltimento sono pronta a raccontarvi qualcosa in più su questo prodotto che, tirando le somme, ha saputo farsi apprezzate fino alla fine.

Partiamo dunque dal pack. La crema è contenuta all’interno di un pratico barattolo da 50 ml in vetro trasparente. Sapete quanto io poco apprezzi questo tipo di conservazione del prodotto. Non condivido l’idea, per quanto pratica e funzionale, di dover infilare le dita per prelevarlo. Per quanto uno stenda la crema sul viso con le mani pulite preferisco affidarmi all’ausilio di una spatolina per portare il prodotto dove occorre evitando così contaminazioni. Apprezzo però molto la scelta di un barattolo in vetro ed il fatto di aver scelto un vetro trasparente mi da la possibilità di tenere sotto controllo il livello di consumo.  Il tappo è di un bianco perlato, sulla sommità riporta scritto il nome del brand. Il nome della crema invece è impresso sul barattolo con un font semplice, lineare e pulito. Viene venduta all’interno di una confezione in cartonato che personalmente ho conservato per non esporre la crema alla luce e per ” proteggerla” dagli urti.  Il prodotto in se è particolarmente denso e strutturato ( capovolgendo il vasetto la crema resta aggrappata alle pareti senza fuoriuscire ), la profumazione è davvero paradisiaca, una vera coccola per il nostro olfatto. Non saprei descrivervela se non dicendovi: ” avete presente le creme che indossavano le nonne ?”  Ecco è lei! La colorazione è avorio e ne basta davvero una quantità ridotta per fare tutto il viso. Va  massaggiata, massaggiata, massaggiata. Si assorbe con una certa facilità ma, ripeto, va lavorata.  Anche su quelle pelli, come la mia, che bevono di tutto richiede un minimo di attenzione in più. Essendo particolarmente nutriente il volto resta leggermente unto, anche se non si tratta di un unto fastidioso.

A titolo informativo vi posto l’INCI ricordandovi che se fate esclusivamente uso di prodotti bio questa non fa assolutamente al vostro caso : Aqua (Water), Glycerin, Butyrospermum parkii (Shea) butter, Cyclopentasiloxane, Steareth-21, C12-15 alkyl benzoate, Caprylic/capric triglyceride, Cyclohexasiloxane, Dimethicone, Polyacrylamide, Steareth-2, Cetearyl alcohol, Glyceryl stearate, VP/hexadecene copolymer, C13-14 isoparaffin, Argania spinosa kernel oil, Dipalmitoyl hydroxyproline, Dimethiconol, Butylene glycol, Parfum (Fragrance), Sodium ascorbyl phosphate, Laureth-7, Caprylyl glycol, Sodium citrate, Citric acid, Sodium benzoate, Ethylhexylglycerin, Retinyl palmitate, Potassium sorbate, Phenoxyethanol, Dipropylene glycol, Lupinus albus seed extract, Carbomer, Polysorbate 20, Haematococcus pluvialis powder, Polyglucuronic acid, Tocopherol, Palmitoyl oligopeptide, Palmitoyl tetrapeptide-7, Biotin, Tetrasodium EDTA.

Per concludere …. è super promossa per quanto riguarda l’idratazione e il nutrimento, non lo è altrettanto sulla questione “correzione rughe”:  su di me, sotto questo aspetto, i risultati sono stati scarsi e poco soddisfacenti. Non mi sento però di bocciarla in quanto è stata una vera scoperta. La consiglio alle pelli mature, o alle pelli dai 28 in su se particolarmente secche e bisognose di nutrimento e idratazione.

Conoscete questo brand? Utilizzate delle creme acquistate in farmacia ?

Vi saluto mandandovi un bacio e un abbraccio, vi auguro una buona giornata!

Vi ricordo che per una chiacchierata mi potete trovare su instagram cercatemi come unarcencieldecolouretdevie sarò felice di confrontarmi un po’ con voi.

Un Arc En Ciel De Colour Et De Vie

Cristina

 

 

 

 

 

Annunci

TOP FIVE 2017

20180103_142943

Inauguro questo 2018  facendo un accenno doveroso al passato, all’anno appena concluso …. oggi infatti ho deciso, dopo una lunga assenza, di parlarvi della mia top five, i cinque prodotti scoperta che mi hanno accompagnato nel corso di un 2017 difficile sotto tanti punti di vista.

Avrei potuto scegliere un rappresentante per ogni categoria ma così non ho fatto, ho voluto restringere il campo prendendo in considerazione solo gli irrinunciabili coloro i quali certamente mi accompagneranno in questo nuovo anno ancora tutto da vivere.

La base resta uno dei passaggi più ostici nella routine giornaliera delle donne ed io come tante sono sempre alla ricerca di un fondotinta e di un correttore che possano rispondere alle mie sofisticate esigenze. Non ho una pelle particolarmente segnata se non per qualche brutta cicatrice lasciata dalla varicella e qualche amico brufolo che saltuariamente fa capolino nei momenti meno indicati. Questo, però, non toglie il fatto che sia sempre alla ricerca di un fondotinta giornaliero, uniformante, poco coprente, leggero, economico, dalla durata accettabile che si adatti ad una pelle secca senza enfatizzare pellicine varie. Insomma un fondotinta che regali un effetto quasi wow; lo sappiamo la perfezione è difficile da trovare e al momento l’ho riscontrata solo nei fondotinta di alta profumeria che aimè cerco di centellinare e conservare per le migliori occasioni.  20180103_141738Per farla breve il miglior fondotinta provato, che risponde a tutte queste caratteristiche in maniera più che soddisfacente, è il “liquid skin second skin foundation”  di Kiko che possiedo nella colorazione WB 15, si tratta di un fondotinta liquido con la formulazione molto acquosa. Diciamo che per concept si ispira ai ben più costosi e performanti “Armani Maestro” di Armani e “Nude magique eau de taint” di L’oreal. All’interno contiene: acido ialuronico utile ad idratare la pelle, la vitamina C e il resveratrolo che servono per far rimanere la pelle elastica e la Creatina che aiuta a mantenere la morbidezza della pelle. Inoltre è senza profumi e parabeni; la boccetta contiene 30 ml di prodotto e dal momento dell’apertura dura 6 mesi. Promette di regalare un effetto seconda pelle e per quanto mi riguarda è proprio così non fa mascherone e non segna nemmeno se stratificato. Per la durata non mi posso lamentare anche se, è ovvio, non ha una durata di 24 ore. L’erogatore con il contagocce è comodo e personalmente lo stendo con una blender leggermente inumidita per un effetto ancora più naturale.

Passando al correttore …. prima che mi fosse regalato lui per un trucco giornaliero ero solita stratificare diversi prodotti per ottenere la coprenza desiderata andando a penalizzare però il risultato, tutto mi sembrava essere troppo pastoso e troppo poco coprente con un effetto finale a colpo d’occhio davvero poco soddisfacente.20180103_141950 Da quanto utilizzo il “PRO.conceal HD.high-definition” di L.A. Girl nella colorazione Classic Ivory ho ottenuto ottimi risultato con il minimo sforzo, basta stenderlo e sfumarlo non con un pennello ma con il pennello che il gioco è fatto. La sua perfetta colorazione leggermente pescata copre, illumina e grazie alla sua formulazione così leggera non segna. Si tratta di un prodotto reperibile su Maquillalia ad un costo contenuto di 6,49 € .

Irrinunciabile, riesce a creare una base perfetta per gli ombretti, ne esalta i colori, evita quel fastidioso accumulo nelle pieghette della palpebra e prolunga la durata di tutto il make-up occhi. Come avete già capito sto parlando di lui,del Primer! Da tempo immemore nella routine giornaliera ero solita sfruttare il tanto chiacchierato I love stage di Essence un prodotto a suo modo valido e apprezzabile ma dalla colorazione un po’ troppo marcata e spenta che sinceramente aveva incominciato a stancarmi un po’. 20180103_141915Acquistai quindi da Sephora un primer poco conosciuto ma che da subito mi ha incuriosito molto. Parlo del “Primer occhi fissatore lungadurata” di Collistar. Questo prodotto promette di agire su tre fronti. Azione fissante lungadurata: crea un film che facilita l’applicazione del trucco, ne esalta la resa cromatica e ne prolunga la tenuta. Azione levigante: minimizza imperfezioni, discromie cutanee e piccole rughe. Azione trattante: idrata, protegge e conferisce massimo confort.  Su di me non ha deluso le aspettative. Si tratta di una cremina soffice praticamente incolore e dalla profumazione piacevole e delicata. E’ un primer leggermente appiccicoso che si asciuga però con estrema facilità senza causare macchia di colore o problemi di sfumatura. I colori rimangono vividi senza miscelarsi con il trascorrere delle ore. Grazie a lui posso utilizzare anche ombretti meno performanti ottenendo ottimi risultati duraturi nel tempo.

Nella mia top five non potevo non inserire un prodotto di skin care che è stato un vero toccasana per la mia pelle: Crema viso alla bava di Lumaca del Brand L’IKE cosmetici. 20170718_105243Di questo prodotto vi ho parlato ampiamente in un articolo di cui vi lascio qui il link Crema Viso Alla Bava Di Lumaca: L’IKE COSMETICI. Per non farla troppo lunga e per non essere troppo ripetitiva posso riassumerla in due parole nutrimento e idratazione. Mi è piaciuta talmente tanto che in questo momento sono alla mia terza confezione. Spesso mi trovo ad utilizzarla in combo con un siero : il “Siero Viso eco biologico lifting immediato coenzima Q10 olio di Argan” di Omnia.

Se qualche anno fa pensavo un pennello vale l’altro ho dovuto ricredermi quando ho avuto l’occasione di avere tra le mani per la prima volta i pennelli occhi di Zoeva. Qui ve ne ho portato uno di rappresentanza ma li ho trovati tutti davvero performanti per quanto riguarda l’aspetto sfumatura. In casa il brand ne possiede di ogni dimensione e questo facilita molto il trucco occhi perchè è possibile avere un pennello 20180103_142235per ogni effetto che si vuole ottenere! Ho sempre fatto molta fatica a sfumare gli ombretti ma da quanto li posseggo sono riuscita ad ottenere ottimi risultati nel minor tempo possibile perchè tutto il grosso del lavoro lo fanno da se. Le setole sono morbide, una vera coccola per gli occhi. Il manico è solido e garantisce quindi una buona presa.  Ecco perchè prima mi sono lasciata scappare “il pennello e non un pennello” …. infatti, anche per quanto riguarda la sfumatura del correttore/i il 142 di Zoeva è davvero fantastico, le setole compatte stendono alla perfezione il prodotto nella zona perioculare senza lasciare striature e regalando un effetto molto naturale.

Con questo articolo colgo l’occasione per augurare a tutte/i un sereno e felice 2018!!!

Cristina

Un Arc En Ciel De Colour Et De Vie

 

 

 

 

Riscoprire l’amore ( finale )

 

images

Riscoprire l’amore (prima parte)

Riscoprire l’amore (seconda parte)

-Senti, lasciamo perdere la sfera affettiva – dissi serrando i denti in un mezzo sorriso – raccontami  della tua, piuttosto! –

-D’accordo! – accettò ma con un certo fastidio. – Però presto voglio vederti di nuovo sistemata e soprattutto felice, fosse l’ultimo desiderio della mia vita! -aggiunse ridendo.

Il giorno seguente, come al solito, dovetti trattenermi al lavoro oltre all’orario. Finii di preparare tutta la corrispondenza che ormai erano le sette e mezza e l’idea di tornare a casa mi tormentava più che mai decisi allora di fermarmi un altro paio d’ore per sbrigare alcune pratiche parecchio noiose che proprio per tale ragione rimandavo ormai da troppo tempo. Tra le mure di casa, mi sentivo infatti sempre sulle spine, in attesa di quella maledetta chiamata che ancora non arrivava. Il telefono si era trasformato in una sorta di mostro orrendo che si divertiva a prendersi gioco di me e mi stuzzicava con il suo assordante silenzio.

Dopo una nottata passata a rigirarmi nel letto senza chiudere occhio giunsi presto in ufficio. Presa da un sonno improvviso dovetti fare uno sforzo davvero sovrumano per non addormentarmi sulla tastiera del computer.

Il mio capo vedendomi in quello stato mi disse – Hai proprio bisogno di un po’ di riposo! –

Sollevai il capo di scatto e tentai di scusarmi – Mi dispiace. E’ che oggi sono così stanca… –

-Perché non te ne vai a casa? Questa settimana hai lavorato duramente e per due, perciò credo proprio che nel pomeriggio potrò fare a meno di te. –

Mi alzai e lo guardai con immensa gratitudine. Non appena se ne fu andato presi la borsetta e mi precipitai a casa, col fermo ed irremovibile proposito di farmi una bella dormita. Per fortuna, come toccai il cuscino, sprofondai in un  sonno di piombo  e mi risvegliai che ormai era sera, riposata e con le idee sicuramente molto più chiare. Per la prima volta in quella lunga ed interminabile settimana mi sentivo di nuovo in forma, probabilmente una parte di me si stava finalmente facendo una ragione su quella brutta esperienza che avevo vissuto.

Stavo per aprire il frigorifero per cucinarmi qualcosa per cena, quando sentii bussare alla porta. Era Giulia.

-Scusa se ti piombo in casa in questo modo, – esordì nervosamente – ma stavamo andando a cena fuori con Alessandro che ha tanto insistito perché passassimo a prendere anche te. So perfettamente che avremmo dovuto avvertirti e che mi avevi detto di non volerlo incontrare…  mi conosci, ho voluto comunque fare un tentativo.

Anche se presa di sprovvista rimasi lucida e cominciai ad inventare mille scuse anche se poi riflettendoci meglio cambiai idea.. in fondo uscire non mi avrebbe fatto altro che bene. Da troppo tempo, tanto da non ricordarlo, non mi concedevo uno svago con gli amici. E a dirla tutta se quel Alessandro avesse tentato qualche avances inopportuna lo avrei sicuramente e immediatamente dissuaso. In virtù di tutto questo accettai e la mia decisione mandò la cara Giulia al settimo cielo dalla contentezza.

Suo marito era al volante dell’auto parcheggiata dall’altra parte della via e, mentre ci avvicinavamo, il mio sguardo corse subito ed inevitabilmente al sedile posteriore. Scese dalla macchina per fare le presentazioni.

-Questo è….

-Sandro! – balbettai incredula.

-Ciao!- il suo sorrido era così ammaliante, lo sguardo luminoso e un po’ furbesco. Era attraente come mi era apparso il giorno del matrimonio, ma l’espressione del suo viso era maliziosa, troppo per i miei gusti. – Scommetto che pensavi di esserti liberata definitivamente di me e che non mi avresti mai più rivisto! –

-Che cosa succede?- Chiese una Giulia che non stava più nella pelle dalla curiosità.

– Pensavo ti chiamassi Sandro. –

-Infatti, – rispose, tenendo lo sguardo fisso su di me. – Ma dato che nella nostra squadra c’è un altro Alessandro, ho cominciato a farmi chiamare Sandro.

-Come  stai? – gli chiesi timidamente.

-Non particolarmente bene, e tu? –

-Così, così… –  mormorai sempre più a disagio. Mi stavo controllando ma dentro di me avrei voluto scrollargli le spalle e chiedergli delle spiegazioni. Perché non mi aveva più cercata? Perché aveva chiesto di vedermi quella sera? E perché stava coinvolgendo i miei amici in questo pasticcio?

– Che cosa diavolo sta succedendo? – mi sussurrò di nuovo Giulia mentre entravamo nel ristorante.

Tagliai corto – E’ una lunga storia! –

Ci sedemmo ad un tavolo vicino alla finestra. Giulia e suo marito diedero il loro meglio per portare avanti una conversazione che stentava a decollare. Io d’altro canto non riuscivo a seguire nessun discorso. Sandro insistette per offrirmi la cena e mi resi conto che con la sua testardaggine era più facile accettare che mettermi a discutere. Avevo il cuore in gola quando arrivammo a casa, che cosa sarebbe successo ora?

-Vorrei parlarti per qualche minuto in privato – disse ad un tratto Sandro prendendomi la mano. Mi irrigidii e lui aggiunse – Credo proprio che almeno questo tu me lo debba. –

I suoi modi mi resero davvero furiosa, avrei tanto voluto mandarlo al diavolo, ma al contempo vi erano alcune cose che volevo chiarire.

Salutammo i nostri amici e ci avviammo verso la porta.

-Non  so che cosa tu pensi di  me dopo l’altra sera – cominciò  lui senza troppi giri di parole – o dopo che stasera ti ho chiesto di poterti parlare da sola, ma voglio che tu sappia che ti considero una persona molto speciale. –

Deve far parte della sua tattica personale pensai tra me e me cercando così di non farmi troppo incantare dalla sua parlantina.

– Non avrei mai voluto che le cose tra di noi finissero in questo modo, ma purtroppo devo rassegnarmi all’idea che non ti interesso. –

-Cosa vuoi dire? – lo interruppi sbalordita dalle sue parole

Lui mi rivolse una smorfia sarcastica. – L’ho capito quando quella mattina sei scappata senza lasciarmi il numero di telefono … –

A quel punto non potei proprio più trattenermi. – Questa poi è bella! Te l’ho scritto sul notes che tieni accanto al telefono. Se proprio vogliamo dirla tutta ho atteso una tua chiamata tutta la settimana. Sono stata così pazza da arrivare addirittura a comprare una segreteria telefonica. Perciò se qui qualcuno ha il diritto di essere amareggiato quella sono io!!-

-Allora sarebbe stato meglio se tu mi avessi lasciato il numero giusto – puntualizzo Sandro – sai, a quello che mi hai dato risponde una voce che dice che il numero è inesistente.-

-Oh! – esclamai avvilita, intuendo immediatamente che cosa era successo. – Dovevo essere così sconvolta che ti ho scritto il mio vecchio numero. E quello nuovo non è ancora nell’elenco …. Quella mattina non ero me stessa. Non avevo mai fatto una cosa del genere, ero turbata, nervosa, anche perché tu mi piacevi…. Mi sento stupida, sai? – mormorai distogliendo lo sguardo.

-Mi dispiace … Senti che ne diresti di salire e bere un caffè ? –

-Volentieri – rispose – E poi voglio proprio vedere la tua segreteria telefonica! –

Risi – Bene, allora non ho gettato via il mio denaro. Ti darò il mio numero di telefono esatto, così potrai provarla.

Da quel momento stava per iniziare un nuovo capitolo della vita e avevo tutte le ragioni per essere felice !

 

 

 

 

Crema Viso Alla Bava Di Lumaca: L’IKE COSMETICI

20170718_104718

 

Oggi torno a parlarvi di L’IKE COSMETICI ( un brand tutto made in italy ed eco bio )  con la crema viso alla bava di lumaca che si è rivelata essere un’ interessante e piacevole scoperta.

Per chi non conoscesse il brand e volesse saperne di più vi rimando alla recensione di un altro loro prodotto super approvato: Crema corpo al latte d’asina L’IKE COSMETICI : la natura sia con te .

Il brand ce la descrive come un prodotto nutriente e idratante formulato con mucopolisaccaridi di lumaca. Aiuta a ridurre e ad attenuare cicatrici, macchie, rughe e segni di espressione. I suoi ingredienti efficaci possono aiutare a rigenerare i tessuti danneggiati. Grazie alla sua formula delicata è adatta a tutti i tipi di pelle.

20170718_105243La crema è contenuta all’interno di un contenitore in plastica, dotato di un pratico e funzionale  erogatore a pompetta atto a garantire una migliore conservazione del prodotto per tutto il periodo di utilizzo. Il pack, nella sua semplicità, non rinuncia però a stile, eleganza ed unicità conferitegli da una grafica pulita e lineare che non passa però,di certo inosservata.

INCI: AQUA [WATER], CETYL ALCOHOL, SORBITAN STEARATE, SNAIL SECRETION FILTRATE, BUTYROSPERMUM PARKII (SHEA BUTTER) BUTTER, CERA ALBA [BEESWAX], GLYCERIN, GLYCERYL STEARATE, OLEA EUROPAEA (OLIVE) FRUIT OIL, POLYGLYCERYL-3 DICITRATE/STEARATE, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS (SWEET ALMOND) OIL, ALOE BARBADENSIS LEAF JUICE*, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, TOCOPHERYL ACETATE, SUCROSE COCOATE, BENZYL ALCOHOL, ETHYLHEXYLGLYCERIN, TOCOPHEROL, CITRUS NOBILIS (MANDARINE ORANGE) PEEL OIL, PARFUM [FRAGRANCE], CITRUS SINENSIS PEEL OIL EXPRESSED, LECITHIN, LONICERA CAPRIFOLIUM (HONEYSUCKLE) EXTRACT*, CITRIC ACID, LONICERA JAPONICA (HONEYSUCKLE) FLOWER EXTRACT*, ASCORBYL PALMITATE, LIMONENE, COUMARIN.
*da agricoltura biologica

Uno sguardo ai principi attivi:

BAVA DI LUMACA PURA (HELIX ASPERSA MULLER EXTRACT): Come ingrediente cosmetico, la bava di lumaca è raccomandata per la pelle a tendenza acneica, per velocizzare la riparazione dell’epidermide e ridurre la formazione dei segni dell’acne, per migliorare le discromie e la visibilità estetica delle cicatrici, ma anche per prevenire le smagliature e come anti-rughe.

BURRO DI KARITE’ (BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER): emolliente, idratante, anti-secchezza cutanea anche in caso di dermatiti, eritemi solari, ustioni, rugosità, ulcerazioni, irritazioni e screpolature.

CERA D’API (CERA ALBA): dona grandi proprietà emollienti, molto utili per la pelle secca; inoltre idrata in profondità, creando una barriera impermeabile sulla pelle.

ALOE VERA GEL BIO: Questo prodotto è realizzato utilizzando la parte centrale del gel ricavato dalla foglia della pianta Aloe Barbadensis Miller. Il gel viene delicatamente trattato, la polpa viene tolta e stabilizzata. Questo prodotto ha ottenuto il sigillo di qualità dell’Aloe Science Council, Certificazione IASC. Ha proprietà idratante e antiaging. Grazie alla capacità di calmare le irritazioni e ridurre l’arrossamento della pelle, viene spesso inserita nei prodotti cosmetici utilizzati per contrastare gli effetti aggressivi degli agenti atmosferici sulla pelle.

OLIO DI MANDORLE DOLCI (PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL): emolliente e protettivo della cute, in preparati ad azione idratante, antipruriginosa e contro gli esiti di scottature. Spalmato sulla pelle, grazie alla sua particolare composizione acidica, l’olio di mandorle si integra molto bene con il film idrolipidico, ostacolando l’evaporazione dell’acqua cutanea. Gode quindi di proprietà idratanti, ideali per pelli secche.

OLIO D’OLIVA (OLEA EUROPAEA OIL): è ricco in acidi grassi polinsaturi tra cui acido oleico (75-80%), linoleico, palmitoleico, palmitico, stearico, arachidico e miristico. Contiene inoltre una frazione insaponificabile, costituita in gran parte da squalene, idrocarburi, alcoli triterpenici e alifatici, steroli, tocoferoli e carotenoidi, svolge funzionalità protettiva, antirughe e seborestitutiva, oltre ad importanti azioni a livello del trofismo cutaneo stimolando i processi riparativi di epidermide e derma.

VITAMINA E (TOCOPHERYL ACETATE): possiede una elevata attività antiossidante, in quanto sono in grado di smorzare la reattività dei radicali liberi, bloccando la cascata di eventi che determinano lo stress ossidativo, che causa danni alle cellule. Inoltre, i radicali liberi, che si formano per azione dei raggi UV, del fumo, dell’inquinamento, degradano gli acidi grassi presenti nella pelle e alterano la struttura del collagene. In tal modo la pelle perde elasticità e si assiste all’invecchiamento precoce della pelle con la formazione delle rughe.

OLIO ESSENZIALE DI ARANCIO E MANDARINO: levigante e ringiovanente contrasta la formazione di rughe e smagliature, favorisce la circolazione sanguigna locale, rendendolo il rimedio ideale quando si desidera migliorare il tono cutaneo.

Si tratta di un prodotto dalla texture piuttosto corposa. Ci troviamo infatti di fronte ad 20170725_163944una crema densa, comunque facile da stendere e dal facile assorbimento. Una volta completamente assorbita lascia per alcuni minuti un senso di “appiccicume” che cede presto il posto ad una  sensazione di pelle idratata e nutrita. L’impressione è quella di avere sul viso una specie di pellicola protettiva, percepibile al tatto ma per niente fastidiosa sul viso.  La profumazione richiama le note agrumate ed avvolgenti degli oli essenziali di arancio e mandarino.

Questo prodotto fa realmente quello che promette. Ha un forte ed evidente potere idratante che è stato un vero toccasana per una pelle secca come la mia. Durante il periodo più freddo mi sono trovata a impiegarla non solo come crema notte ma anche come crema giorno. In questo periodo caldo, invece, limito il suo utilizzo alla sola applicazione serale perchè mi garantisce perfettamente 24 ore di idratazione. Su di me, con un utilizzo costante, è riuscita a fare dei miracoli anche per quanto riguarda quelle antiestetiche macchiette da brufoli, si sono infatti schiarite e di molto. La pelle risulta più compatta e le rughette di espressione si sono leggermente attenuate così come alcune cicatrici lasciatemi da una varicella in tenera età. Si tratta quindi di segni molto datati che però hanno trovato comunque dei benefici dall’applicazione di questo fantastico prodotto.  Non è particolarmente adatta ad essere utilizzata come base trucco perché, per via del film protettivo che crea sulla pelle, i prodotti applicati potrebbero creare macchia. Personalmente, per la presenza di molti oli, non la consiglierei alle pelli particolarmente grasse.

Concludendo posso dirvi che questa crema è entrata prepotentemente e di diritto a far parte della categoria dei ” mai più senza”.

A titolo informativo vi lascio di seguito il sito del brand : http://www.likecosmetici.it/

Conoscete il prodotto?

Cristina

Un Arc En Ciel De Colour Et De Vie ++